Formazione

Corsi ed Adeguamenti

Sin dai primi anni le volontarie dell’associazione hanno sempre ritenuto importante, per l’attività svolta , la formazione personale mirata soprattutto alla relazione d’aiuto, alle tecniche della comunicazione, all’ascolto attivo, affidandosi a esperti del settore e condividendo la metodologia dell’accoglienza con gli altri centri antiviolenza diffusi su tutto il territorio nazionale.

  • Le operatrici volontarie di accoglienza sono formate su tematiche inerenti alla violenza di genere.
  • L’associazione favorisce momenti di formazione continua e di supervisione, riconosciuti come fondamentali nelle attività di accoglienza.
  • Una delle due ore della riunione settimanale è dedicata alla discussione in equipe , ogni mese è previsto un incontro di supervisione con una psicoterapeuta per analisi delle tematiche affrontate nei colloqui individuali.
  • Le volontarie che fanno parte della commissione del Gruppo di Mutuo Aiuto usufruiscono di altri incontri specifici di supervisione mirati per tale servizio.

Il personale del Centro è esclusivamente femminile e si avvale di:

  • operatrici di accoglienza volontarie e specificatamente formate
  • psicologhe
  • counsellor
  • avvocate in ambito civile e penale.

Come si diventa Socia

Se vuoi offrire il tuo tempo, il tuo cuore e la tua voglia di fare puoi diventare SOCIA.

Potrai collaborare in diversi modi: negli incontri con le donne che si rivolgono all’Associazione, in segreteria, nella ricerca di documentazione, offrendo la tua consulenza professionale gratuita, organizzando progetti e tante iniziative.

Per qualsiasi altra richiesta o informazione puoi mandare una mail a: assocdonne@alice.it


PERCORSO PER NUOVE VOLONTARIE

  • Le aspiranti volontarie devono partecipare ad un corso di formazione di 13 Le assenze consentite sono al massimo di 2 incontri.
  • Dopo questo primo momento formativo potranno partecipare alla riunione del lunedi .
  • L’aspirante volontaria è affiancata da una tutor, rappresentata da una socia dell’Associazione, che potrà dare informazioni, chiarire dubbi, e facilitare l’inserimento nel gruppo .
  • A completamento della formazione specifica per l’attività di accoglienza e sportello è necessaria la partecipazione a 6 condivisioni con simulazione di situazione. Dopo tale periodo l’aspirante può fare richiesta di divenire socia e, se accettata, può iniziare gli sportelli e i colloqui affiancata dalla tutor o da una socia con almeno 2 anni di esperienza.
  • L’attività di accoglienza è svolta esclusivamente da volontarie socie
  • la domanda va presentata al consiglio direttivo.

 

Chi Siamo

Siamo un gruppo di volontarie con diverse esperienze personali, culturali e politiche.

Mettiamo a disposizione tempo e capacità per approfondire il tema della violenza e i modi per contrastarla.

La mission dell’Associazione è offrire solidarietà e sostegno alle donne che vivono situazioni di disagio e/o maltrattamento e diffondere nel territorio la cultura del rispetto per ogni persona. L’obiettivo è quello di offrire aiuto alle donne vittime di violenza, molestie, maltrattamenti, stalking o che vivono il disagio famigliare, attraverso la relazione con altre donne, garantendone l’anonimato.

La Nostra Storia

 

Nasce l’Associazione Donne 

Nella primavera del 1990 una giovane studentessa residente a Crema, subì una grave violenza sessuale: lo stupore fu molto.

Alcune donne sentirono il bisogno di ritrovarsi e sollecitare le altre ad unirsi e lottare per sconfiggere insieme la cultura della violenza e della sopraffazione della quale le donne sono troppo spesso vittime.

Si formò un comitato e,  il 16 aprile 1996 si costituì l’Associazione assumendo l’attuale denominazione.

l’Associaizone Donne Contro la Violenza è iscritta al Registro Generale Regionale del volontariato con provvedimento n° 1289 del 26.3.1997, n° 2141 e al’albo Regionale dell’Associazioni e dei Movimenti per le pari opportunità della Lombardia dal 1996, n°54.

Il gruppo, formato da donne, è apartitico e il punto di forza è il lavoro delle volontarie accomunate dal desiderio di impegnarsi per le donne che subiscono violenza o che vivono situazioni difficili.