Per un aiuto costruttivo, le volontarie dell’accoglienza operano tenendo presenti alcuni principi fondamentali:

  • Ci troviamo in un luogo protetto in cui sono garantiti l’anonimato e la riservatezza.
  • la donna maltrattata è momentaneamente in difficoltà. Aiutarla significa rispettarla, darle fiducia, non giudicarla, non darle consigli o ricette miracolose.
  • Alla donna che si rivolge al Centro le volontarie dedicano un ascolto attivo, cercando di stabilire un rapporto di empatia e solidarietà.
  • E’ possibile ricorrere al supporto di professioniste quali psicologhe e avvocate. Se la donna lo richiede, può avvalersi di una loro consulenza gratuita.

L’Associazione offre diversi servizi quali:

  • Ascolto telefonico:  ci puoi trovare, durante gli orari di apertura  o lasciare un messaggio in segreteria attiva h 24.
  • Sportello: troverai un’operatrice dell’accoglienza pronta ad ascoltarti e fornirti le informazioni per decidere insieme la strada da percorrere.
  • Colloqui individuai di accoglienza : costruiamo insieme il tuo percorso in base ai tuoi bisogni ed esigenze, rispettando i tuoi tempi, la tua privacy e anonimato. L’obbiettivo è di aiutarti a ritrovare la tua autostima e autonomia.
  • Gruppo di mutuo aiuto: uno spazio in cui ti puoi confrontare con altre donne, alla presenza di due facilitatrici, per trovare benessere e sostegno reciproco.
  • Consulenze legali : ti offriamo l’opportunità di usufruire di consulenze legali, avendo a disposizione un’equipe di avvocate con formazione specifica sulla violenza di genere.
  • Consulenza  psicologica: avrai, se ne sentirai il bisogno, l’opportunità di usufruire di percorsi psicologici anche sul tema specifico della genitorialità.
  • Prestito di fiducia: insieme a te valuteremo la possibilità di supportare il tuo percorso verso la riconquista della tua autonomia anche economica.
  • Attività di sensibilizzazione e prevenzione: durante l’anno partecipiamo a numerosi eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza di genere. Siamo anche nelle scuole di Crema e del Cremasco con progetti specifici per i ragazzi sul tema del rispetto.
  • Ospitalità Il centro antiviolenza non dispone di una casa rifugio propria e gestisce le richieste di ospitalità utilizzando le strutture della rete Interistituzionale provinciale con le quali ha un costante rapporto di collaborazione.